Servizio gratuito per le aziende

Welfare nei rinnovi CCNL 2020: i buoni regalo sono la soluzione

I buoni regalo (o buoni acquisto o buoni benzina) come i buoni pasto, sono fra i benefit di welfare aziendale più graditi dai dipendenti e più semplici da adottare per i datori di lavoro. Unitamente ad altri benefit legati all’istruzione, alla sanità o ai trasporti, erogabili con piani personalizzati.  sono anche un mezzo molto efficace per motivare e fidelizzare, anche in assenza di obblighi normativi.

Come risparmiare con il welfare aziendale

Il welfare aziendale è ormai da molti anni entrato a far parte della realtà di molte aziende in tutto il mondo. In Italia, inizialmente, era applicato dalle multinazionali, ma da qualche anno è entrato decisamente a far parte anche di realtà più piccole, come le PMI. Le ragioni del boom del welfare aziendale sono innumerevoli, economiche e non economiche. In Italia, da quando è stato riconosciuto legalmente dallo Stato quale forma di benefit per i dipendenti con la legge di Stabilità del 2018, che sancisce il welfare contrattualmente, un patto vero e proprio tra azienda e lavoratore. In questa legge sono state previste numerose agevolazioni per le aziende, tra cui benefit completamente deducibili, come i buoni pasto, i buoni spesa, i buoni carburante e i buoni shopping. Attualmente, il tetto massimo di reddito di lavoro dipendente che consente l’accesso alla tassazione agevolata è stato innalzato da €50.000 a €80.000. Per questa ragione il welfare nelle aziende sta prendendo sempre più piede, grazie alla possibilità di fornire incentivi ai propri collaboratori, esentasse fino a 258,23 euro all’anno. In questo modo, infatti, un datore di lavoro potrà fornire benefit che ricevono importanti sgravi fiscali piuttosto che riconoscere aumenti di stipendio, che comporterebbero esborsi superiori per il datore di lavoro e introiti minori per il dipendente. Con il welfare aziendale si risparmia tutti.

Welfare aziendale per incentivare la forza lavoro

È, dunque, chiaro che tutti i buoni regalo o buoni benzina sono un benefit di facile erogazione, un’ottima soluzione di welfare aziendale per motivare e migliorare la vita dei propri dipendenti e delle loro famiglie, risparmiando. È, ormai, diventata una pratica strategica per molte aziende che riconoscono gli espliciti ed impliciti vantaggi acquisibili (retention, employer branding), quindi anche non strettamente di natura economica., L’attivazione di un piano di welfare aziendale contribuirà a migliorare l’immagine dell’azienda agli occhi dei propri dipendenti, ma anche ad attrarne di nuovi e, conseguentemente, a risultare una realtà più interessante, ambita e rispettata. Questo perché un’azienda di successo non può prescindere dall’avere un piano di welfare aziendale ben strutturato e sviluppato, per distinguersi dai competitor, attrarre capitale umano e trattenere lavoratori con maggiore potenziale. Contemporaneamente, il rapporto del dipendente stesso con l’azienda tenderà a migliorare perché la forza lavoro si sentirà considerata e maggiormente legata all’azienda che gli sta concedendo benefit, come i buoni regalo. Il dipendente sentirà il bisogno di ripagare l’azienda che sta investendo in lui e che lo sta premiando, con un conseguente miglioramento del clima aziendale, della quantità e della qualità del lavoro svolto, della riduzione dell’assenteismo e del turnover, nonché una maggiore fiducia reciproca.

I buoni regalo aziendali, la soluzione ideale!

I buoni regalo, come i pratici e versatili buoni acquisto, sono la soluzione ideale per premiare i propri collaboratori e dipendenti. Infatti, sono benefit che danno diritto al dipendente all’acquisto di una vasta gamma di prodotti e servizi in tantissimi esercizi commerciali, sia fisici che online. Sono molto pratici e, inoltre, sono fino a 258,23€ per dipendente senza oneri fiscali, offrendo, quindi vantaggi fiscali per le aziende, ma anche per gli stessi dipendenti. L’alto grado di apprezzamento dei buoni acquisto da parte della forza lavoro deriva dalla loro versatilità. Infatti, permettono di premiare ed incentivare con voucher utilizzabili per l’acquisto di una vastissima gamma di differenti prodotti, offrendo un’ampia possibilità di scelta. Grazie agli oltre 10.000 punti vendita in tutta Italia in svariati settori, tra cui elettronica, abbigliamento, viaggi e tanti altri, offrono la possibilità al dipendente di decidere liberamente in che modo spendere il premio ricevuto dal proprio datore di lavoro. Il buono acquisto, come il pass shopping di Sodexo, è disponibile anche in versione digitale e ricevibile in pochi giorni dalla effettiva richiesta. Inoltre, un ulteriore vantaggio è la possibilità di utilizzarli anche per l’acquisto di carburante per la propria auto. Sono utilizzabili direttamente dal proprio smartphone, anche per acquisti online, risultando quindi una soluzione facile, semplice, veloce e disponibile in tempi molto brevi per motivare i propri collaboratori. Inoltre, i buoni acquisto sono la soluzione ideale per poter adempiere alle disposizioni richieste dai CCNL (contratto collettivo nazionale), che prevede l’obbligo di corrispondere ad ogni dipendente beni e servizi welfare di vari valori in base al settore di appartenenza. Welfare 2020 CCNL Metalmeccanici : ultime novità da FIOM e UILM sono che a partire dal 1°giugno 2020 per ciascun dipendente dovrà essere messo a disposizione dalle aziende un flexible benefit del valore di 200€. Anche per CCNL orafi, argentieri e gioiellieri sale a €200 il welfare nel 2020, terziario e servizi, €120 per CCNL Ced, di imprese ICT e di professioni digitali, €100 per CCNL addetti laboratori analisi e centri poliambulatori e €60 per CCNL cinematografia e produzione.

NOVITA’ 2020 welfare anche per il Commercio.

Nell’ultimo incontro avvenuto il 17 dicembre 2019, presso la sede CISAL Terziario, tra le principali Delegazioni coinvolte (ANPIT, CIDEC, CONFIMPRENDITORI, UNICA, C.I.S.A.L. Terziario, CIU) attivamente nella definizione del contratto CCNL Commercio (sottoscritto il 28 dicembre 2016) sono state definite integrazioni e modifiche relative al contratto CCNL Commercio. Secondo quanto stipulato e concordato saranno decorrenti per il prossimo triennio 1° Gennaio 2020 – 31 Dicembre 2022.  Entro dicembre i primi 100 euro per impiegati e operai, 300 euro per i quadri e 600 per i dirigenti.

Ma, grazie alla completa deducibilità per dipendente fino a 258,23€, diventano un ‘ottima soluzione per tutti.

Motiva e premia coi buoni regalo i tuoi dipendenti: clicca qui