Servizio gratuito per le aziende

Olivetti: La soluzione semplice per adeguarsi all’obbligo dello scontrino elettronico

Giorgio Sangalli, Direttore Marketing Digital Product & Services di Olivetti, ci ha spiegato cosa implicherà, per i commercianti italiani, l’obbligo dello scontrino elettronico e come adeguarsi facilmente alla normativa, per non incorrere in multe salate.

Obbligo scontrino elettronico

Dal primo gennaio 2020, per circa 2 milioni di operatori economici, è diventato obbligatorio memorizzare e trasmettere i corrispettivi all’Agenzia delle Entrate. Il cosiddetto “scontrino elettronico” ha in realtà preso il via in maniera soft dal 1° luglio 2019 per i soggetti con volume d’affari superiore a 400.000 euro e dal 1° gennaio 2020 è diventato obbligatorio per la generalità degli esercenti, fatto salvo un periodo di moratoria delle sanzioni di sei mesi, per i soggetti che non fossero riusciti ad adeguarsi entro il primo gennaio”.

Per adempiere al nuovo obbligo è necessario dotarsi di un registratore telematico in grado di connettersi ad Internet e trasmettere all’Agenzia delle Entrate i dati complessivi dei corrispettivi della giornata lavorativa.

L’emergenza epidemiologica COVID-19, con la chiusura di gran parte degli esercizi commerciali (soprattutto di piccole dimensioni), ha impedito le attività di distribuzione ed attivazione dei registratori telematici, determinando di fatto uno slittamento dei termini previsti dalla legge.

Per questa ragione, il Governo, nel cosiddetto “decreto Rilancio” del 19 maggio, ha spostato al 1° gennaio 2021, rispettivamente, la proroga alla non applicazione delle sanzioni per gli operatori che non sono in grado di dotarsi entro il 1° luglio 2020 di un registratore telematico e il differimento dei termini a partire dai quali decorre la lotteria dei corrispettivi.

Per agevolare l’adeguamento alla nuova normativa, la legge ha previsto un periodo di moratoria delle sanzioni di sei mesi, quindi, in caso di decorrenza dell’obbligo dal primo gennaio 2020, fino al 30 giugno. La moratoria consente, a chi non fosse riuscito a dotarsi in tempo di un registratore telematico, di inviare i dati entro il mese successivo utilizzando un’apposita procedura Web messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Trascorso il periodo di moratoria, per chi non rispettasse l’obbligo di memorizzazione e trasmissione dei corrispettivi od inviasse dati non corretti sono previste sanzioni pari al 100% dell’importo, non documentato correttamente, fino ad un minimo di 500€”.

I soggetti interessati dalla normativa

L’obbligo di memorizzare e trasmettere i corrispettivi all’Agenzia delle Entrare riguarda tutti i commercianti al minuto e attività assimilate che emettono scontrini e ricevute fiscali.

Fatte salve alcune fattispecie individuate dal Ministero dell’Economia e delle Finanze attraverso uno specifico decreto, sono tenuti quindi a dotarsi di un registratore telematico anche bar, ristoranti, artigiani, parrucchieri e centri estetici, lavanderie, idraulici elettricisti”.

Registratori telematici Olivetti: i vantaggi di una soluzione pratica e semplice per tutti, chiavi in mano

Olivetti, leader italiano nel mercato Office e Retail, offre 4 soluzioni di registratori telematici pratiche e semplici da utilizzare, adatte per tutte le tipologie di soggetti interessati dalla normativa.

  • FORM 100 è il registratore telematico omologato per il commercio ambulante. Piccolo, versatile, alimentabile a batteria, Form100 è progettato per la vendita in mobilità, ma le sue prestazioni ne fanno il registratore di cassa ideale anche per il piccolo negozio stanziale.
  • FORM 200 è la perfetta sintesi fra stile, design e prestazioni: un registratore di cassa tradizionale nelle modalità di utilizzo, ma nuovo nelle linee. Personalizzabile nei colori per potersi adattare come oggetto di design allo stile del negozio, sia che si tratti di un bar o di un negozio di fashion. Per completare la stazione di lavoro, FORM 200 è corredato di cassetto porta valute.
  • FORM 200plus è un registratore telematico unico nel suo genere che aggiunge al design ed alla versatilità del Form 200 la particolarità di una tastiera “ibrida”, con una sezione di tastiera meccanica per digitare velocemente gli importi ed una sezione touch configurabile per selezionare in modo semplice le funzionalità. Ricco di prestazioni come la predisposizione alla fatturazione elettronica, perfetto per chi era abituato ed emettere le ricevute fiscali ed ha poca dimestichezza con i sistemi di cassa, anche FORM 200plus è corredato di cassetto porta valute.
  • NETTUN@ 3000 unisce design, dimensioni contenute, prestazioni elevate. Non è solo un registratore telematico, ma un sistema che integra un’applicazione software semplice da utilizzare grazie all’interfaccia touchscreen. Predisposto per la fatturazione elettronica, Nettun@ 3000 è la soluzione ideale per negozi e piccola ristorazione.

Tutti i registratori telematici di Olivetti includono Nettun@ Cloud, il servizio che consente di accedere in qualsiasi momento da remoto al proprio registratore di cassa per monitorare le performance di vendita e tenere sotto controllo l’andamento del business.

Quattro soluzioni per rispondere ad ogni tipologia di esercizio, tutte corredate da “Olivetti tutto incluso”, il servizio completo di Olivetti che comprende installazione e fiscalizzazione nella nuova modalità telematica, assistenza tecnica personalizzata e manutenzione presso il punto vendita. Ed in caso di un qualsiasi inconveniente, basterà chiamare il numero verde di Olivetti tutto incluso per richiedere l’intervento di un tecnico presso il punto vendita.

Inoltre, per chi acquisterà un registratore telematico è previsto un contributo sotto forma di credito d’imposta, pari al 50% della spesa sostenuta per l’acquisto, fino a un massimo di 250 euro.

È arrivato il momento di aggiornarsi e adeguarsi alla normativa.