La carta carburante e i vantaggi aziendali: sicurezza, risparmio e comodità per la tua azienda

La vera svolta è emersa con la Legge di Bilancio che dal 1° gennaio 2019 ha introdotto rilevanti novità in materia di detrazione di costi sul carburante non solo per i professionisti ma anche per tutti i possessori di partita IVA, anche se collaboratori aziendali.

La vecchia scheda carburante è stata sostituita dalla carta carburante con l’introduzione della fattura elettronica, che rappresenta un documento obbligatorio per professionisti e titolati di partita IVA che vogliono usufruire delle detrazioni sulle spese per il carburante.

Ma cos’è nello specifico la carta carburante?

Le carte carburante sono delle carte elettroniche di diverse tipologie, di debito, credito o prepagate. Sono disponibili differenti tipologie di carte carburante.

La prima distinzione da fare riguarda le carte carburante pure e quelle multiuso.

Le prime sono riservate esclusivamente al pagamento del carburante mentre, le multiuso consentono un ventaglio di servizi acquistabili con le stesse.

Una seconda distinzione si riscontra tra carte monomarca e multimarca, le prime utilizzabili solo presso la compagnia che la rilascia mentre le multimarca, come indicato dalla parola stessa, ne consentono l’utilizzo presso più compagnie.

Infine vi sono anche carte c.d universali che non impongono una scelta tra le diverse compagnie e sono utilizzabili ovunque, spesso persino all’estero.

Possedere una carta carburante significa poter disporre di un sistema efficiente, semplice e sicuro. Che consente di gestire e controllare in modo facile e veloce le uscite per i consumi di carburante.

I vantaggi economici concernono anche la detrazione dei costi. Infatti, le percentuali, variano da un minimo del 40% a un massimo del 100% nel caso in cui l’auto è utilizzata solo per l’attività aziendale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *